Infoproviding news

Infoproviding: tutti gli aggiornamenti di febbraio 2018

Nel corso del mese di febbraio 2018 NIKE Group ha rilevato e segnalato, attraverso il quotidiano servizio di Infoproviding, per il settore Banking 82 novità normative e 30 tra consultazioni e documenti prenormativi, per il settore Insurance 59 novità normative e 18 tra consultazioni e documenti prenormativi.

Tra le notizie più importanti del mese si evidenzia in particolare la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (19-02-2018) del nuovo Regolamento Intermediari, che conclude la fase di recepimento nell’ordinamento italiano della Direttiva 2014/65/UE (MiFID II) e del Regolamento (UE) n. 600/2014 (MiFIR). Il nuovo Regolamento contiene in particolare:
(I) le disposizioni per la tutela degli investitori, inclusi i requisiti di conoscenza e competenza richiesti al personale degli intermediari che fornisce informazioni o consulenza ai clienti degli stessi;
(II) la nuova disciplina dell’attività dei consulenti finanziari nonché dei nuovi poteri di vigilanza e sanzionatori in capo all’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari – Ocf;
(III) le procedure di autorizzazione delle Sim e l’ingresso in Italia delle imprese di investimento Ue ed extra-Ue e la disciplina di derivazione Mifid II applicabile ai gestori.

Nell’ambito dei documenti pre-normativi, invece, ricopre un ruolo di particolare rilievo lo schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva (UE) 2016/97 sulla distribuzione assicurativa (l’Atto del Governo n. 516 sottoposto a parere parlamentare). Il provvedimento introduce modifiche al Codice delle Assicurazioni private e al Testo unico sull’intermediazione finanziaria.

Le novità riguardano molti campi della distribuzione assicurativa, dalla stessa nozione di “distribuzione” alla disciplina sui conflitti di interesse, dall’informativa sulla remunerazione alla trasparenza (con il nuovo obbligo di redazione e consegna del DIP – Documento informativo precontrattuale). Dallo schema di decreto emergono anche disposizioni in materia di governo e controllo del prodotto (POG) e in materia di sistemi interni e procedure di segnalazione delle violazioni (c.d. whistleblowing).

Per quanto riguarda la data di applicabilità, il decreto legislativo definitivo farà riferimento alla Direttiva IDD, il cui slittamento al 1° ottobre 2018 dipende dall’approvazione definitiva della bozza della “Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica la direttiva (UE) 2016/97 per quanto riguarda la data di applicazione delle misure di recepimento degli Stati membri”.

Infine, si segnala la pubblicazione di un documento di consultazione di Banca d’Italia in materia di dispositivi di governance e di controllo sui prodotti bancari al dettaglio, con l’obiettivo di rafforzare il complesso delle disposizioni a presidio della correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti.

Rimani sempre aggiornato con il nostro servizio di Infoproviding day-by-day. Richiedi immediatamente un free trial ed entra nel mondo NIKE!