Infoproviding news

Infoproviding: tutte le novità di febbraio 2019

Attraverso il quotidiano servizio di Infoproviding, NIKE Group ha rilevato, nel mese di febbraio, per il setto-re Banking 72 novità normative e 38 tra consultazioni e documenti pre-normativi, per il settore Insurance 52 novità normative e 23 tra consultazioni e documenti pre-normativi.

Banca d’Italia

Con specifico riferimento al settore bancario, si evidenzia che Banca d’Italia ha pubblicato: (i) il 18° aggiornamento della Circolare n. 139, relativo all’estensione dell’accesso al “servizio di prima informazione” per le banche e gli intermediari che gestiscono fondi pubblici ex artt. 47 e 110 TUB e che partecipano al servizio centralizzato dei Rischi; (ii) il 12° aggiornamento della Circolare n. 286, con il quale vengono allineati gli schemi segnaletici degli intermediari a quelli delle banche.

BCE ed EBA

Nel panorama europeo, invece, la BCE ha avviato un’analisi del rischio di liquidità per valutare la capacità delle banche di gestire gli shock di liquidità (l’esercizio costituirà lo stress test di vigilanza del 2019). A livello pre-normativo, l’EBA ha posto in consultazione le Linee Guida sulla mitigazione del rischio di credito per gli enti che si avvalgono del metodo basato sui rating interni avanzati per la stima interna della LGD. Infine, l’EBA ha pubblicato il Final report sugli Orientamenti sugli accordi di esternalizzazione.

IVASS

Per quanto riguarda il settore assicurativo, l’IVASS ha pubblicato: (i) il Regolamento n. 43, concernente l’attuazione delle disposizioni sulla sospensione temporanea delle minusvalenze nei titoli non durevoli; (ii) il Regolamento n. 44, volto a rafforzare i presidi antiriciclaggio, in particolare con riguardo all’individuazione e alla valutazione dei rischi di riciclaggio e finanziamento del terrorismo; (iii) il Provvedimento n. 84, concernente le modalità e termini per la comunicazione delle informazioni su partecipazioni e stretti legami in capo agli iscritti nel RUI.

In Europa

A livello europeo si segnalano: (i) il Regolamento di esecuzione (UE) 2019/228 recante informazioni tecniche per il calcolo delle riserve tecniche e dei fondi propri di base per le segnalazioni aventi date di riferimento a partire dal 31-12-2018 fino al 30-03-2019; (ii) gli emendamenti del Parlamento Europeo sulla proposta di Direttiva concernente l’assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli e il controllo dell’obbligo di assicurare tale responsabilità.

Gestione del risparmio

Con particolare riferimento al settore della gestione del risparmio, si segnala la pubblicazione di due bozze di Regolamenti delegati integrative, rispettivamente, del Regolamento (UE) 345/2013 (per quanto riguarda i conflitti di interesse in materia di fondi europei per il venture capital) e del Regolamento (UE) 346/2013 (per quanto riguarda i conflitti di interesse, la misurazione dell’impatto sociale e le informazioni agli investitori in materia di fondi europei per l’imprenditoria sociale).

ESMA ed ESAs

Infine, si informa che l’ESMA ha posto in consultazione la bozza di Orientamenti relativi agli stress test di liquidità dei fondi di investimento, applicabili ai fondi di investimento alternativi (AIF) e agli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (UCITS).

A livello trasversale, le ESAs hanno pubblicato, in materia di PRIIPs, una dichiarazione relativa agli scenari di performance e il Final report relativo agli emendamenti al Regolamento delegato (UE) 2017/653 sul KID. Infine, si evidenzia che sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019 è stato pubblicato il D.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, recante il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.