Mani che sfogliano tablet digitale con fogli tridimensionali

Infoproviding: tutte le novità di maggio 2019

Attraverso il quotidiano servizio di Infoproviding, NIKE Group ha rilevato, nel mese di maggio, per il settore Banking 94 novità normative e 26 tra consultazioni e documenti prenormativi, per il settore Insurance 65 novità normative e 16 tra consultazioni e documenti prenormativi.

Vigilanza prudenziale

In materia di vigilanza prudenziale, si segnala la pubblicazione delle bozze di direttive e regolamenti europei che costituiscono il c.d. Banking Package(CRD V e CRR II; BRRD II e SRMR II), contenente misure legislative volte a ridurre i rischi nel settore e a rafforzare ulteriormente la capacità delle banche di resistere a potenziali shock. Tali misure si sostanziano in emendamenti alla normativa sui requisiti patrimoniali (Regolamento 575/2013 e Direttiva 2013/36/UE), che rafforzano le posizioni di capitale e di liquidità delle banche, e emendamenti volti a rafforzare il quadro per il recupero e la risoluzione delle banche in difficoltà (Direttiva 2014/59/UE e Regolamento 806/2014). Si segnala che le versioni definitive dei documenti sopra citati sono state pubblicate nella G.U.E. del 7 giugno. Infine, l’EBA ha posto in consultazione quattro Bozze di RTS sul metodo standardizzato per il rischio di credito di controparte (SA-CCR), sviluppate sul-la base dei mandati inclusi nella proposta di modifica del Regolamento sui requisiti patrimoniali (CRR2).

EIOPA ed ESMA

In materia di finanza sostenibile, a seguito di richiesta della Commissione europea, l’EIOPA e l’ESMA hanno pubblicato alcuni Technical Advice volti a integrare il rischio di sostenibilità e dei fattori di sostenibilità, rispettivamente:
I) nei framework disciplinati dalla Direttiva Solvency II e dalla Direttiva IDD;
II) nel framework disciplinato dalla Direttiva MiFID II e nel framework della Direttiva UCITS e della Direttiva AIFMD.

AML

In materia di antiriciclaggio si segnala, a livello europeo, la pubblicazione nella G.U.E. del 14 maggio del Regolamento Delegato (UE) 2019/758 della Commissione che integra la IV Direttiva antiriciclaggio; a livello nazionale invece, si segnala la pubblicazione da parte di Banca d’Italia della Comunicazione del 28 maggio relativa all’utilizzo anomalo di valute virtuali.

MEF

Sempre con riferimento al panorama nazionale, il MEF ha dato avvio alla consultazione pubblica concernente le disposizioni integrative e correttive da apportare al D. Lgs 129/2017, di attuazione della Direttiva MiFID II, il quale contiene prevalentemente modifiche al TUF. Il documento di consultazione riporta le proposte di modifica del TUF e una norma di coordinamento nel CAP. Fra le proposte correttive si evidenziano le variazioni volte a chiarire il riparto di competenze fra Consob e IVASS con riguardo agli IBIP.

IVASS

Con riguardo al settore assicurativo, l’IVASS ha emanato il Provvedimento n. 86/2019, il quale apporta emendamenti ai Regolamenti IVASS n. 1/2013 e n. 39/2018, volti a garantire il “contraddittorio rafforzato.

Con riguardo al settore della gestione collettiva del risparmio, si segnala la pubblicazione di due Regolamenti su fondi europei per il venture capital e per l’imprenditoria sociale (Reg. 819 e 820), nonché una bozza di Direttiva e una bozza di regolamento in materia di distribuzione transfrontaliera degli OIC.

Infine, si segnala nel panorama europeo la pubblicazione:
I) della Bozza di Regolamento sul prodotto pensionistico individuale paneuropeo (PEPP);
II) della Bozza di Regolamento delegato che integra il Regolamento 2017/2402 per quanto concerne l’omogeneità delle esposizioni sottostanti nella cartolarizzazione;
III) del Regolamento delegato 2018/815 sul formato elettronico unico di comunicazione (ESEF).