Mani che sfogliano tablet digitale con fogli tridimensionali

INFOPROVIDING OTTOBRE: le novità più importanti

Attraverso il quotidiano servizio di Infoproviding, NIKE Group ha rilevato, nel mese di ottobre, per il settore Banking 99 novità normative e 23 tra consultazioni e documenti pre-normativi, per il settore Insurance 61 novità normative e 14 tra consultazioni e documenti pre-normativi.

Nello stesso mese, inoltre, Banca d’Italia ha pubblicato tre aggiornamenti della Circolare 285 del 17 dicembre 2013, recante le “Disposizioni di Vigilanza per le banche”.

I nuovi aggiornamenti

Questo 23° aggiornamento contiene nuove disposizioni che consentono l’avvio di programmi di emissione di Obbligazioni Bancarie Garantite (OBG) anche alle banche emittenti le OBG e/o cedenti le attività alla società cessionaria, che detengono fondi propri inferiori alla soglia di 250 milioni di euro.

Con il 24° aggiornamento viene inserito il nuovo Capitolo 10 “Investimenti in immobili“, che ha l’obiettivo di eliminare alcuni vincoli normativi che possono ostacolare una gestione delle garanzie immobiliari efficiente e orientata alla riduzione dello stock dei Non-Performing Loans e alla massimizzazione dei recuperi – rivedendo integralmente la previgente disciplina, contenuta nella Circolare n. 229- .

Con il 25° aggiornamento viene sostituito il Capitolo 2 della Parte Prima, Titolo IV, concernente le politiche e prassi di remunerazione e incentivazione nelle banche e nei gruppi bancari. La Banca d’Italia ha inoltre pubblicato tre Provvedimenti, datati 11 ottobre 2018, in materia di servizi di pagamento; in particolare, uno di essi prevede l’abrogazione del Provvedimento 5 luglio 2011 recante “Attuazione del Titolo II del D. Lgs n. 11 del 27 gennaio 2010 relativo ai servizi di pagamento”.

Nuove disposizioni da ESAs e IVASS

Si segnala infine la traduzione degli Orientamenti delle ESAs sulla gestione dei reclami per i settori finanziario e bancario, che si applicano alle Autorità competenti che vigilano sulla gestione dei reclami da parte delle imprese e forniscono indicazioni volte a garantire un’adeguata tutela dei consumatori.

Riguardo al settore assicurativo, invece, l’IVASS ha pubblicato due Lettere al Mercato, datate 2 ottobre 2018, fra le quali si segnala quella relativa all’autovalutazione dei rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo: si richiede a imprese e rappresentanze che operano in Italia nei rami Vita di:

  • Comunicare all’IVASS in ogni caso un insieme strutturato di informazioni riferite all’esercizio 2017;
  • Aggiornare e comunicare la propria autovalutazione dei rischi, soltanto se il profilo di rischio è significativamente variato rispetto a quello riferito all’esercizio 2016.
Le linee guide dell’AGCM

Infine, a livello trasversale, si segnalano il Decreto-Legge del 23 ottobre 2018, n. 119 recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria (c.d. Decreto Fiscale) e le Linee Guida AGCM che definiscono, in linea con le best practices internazionali, le componenti tipiche di un programma di compliance antitrust.

Con riguardo ai documenti pre-normativi, nel mese di ottobre le ESAs hanno avviato una doppia consultazione inerente le valutazioni del merito di credito delle ECAI (agenzie esterne di valutazione del merito di credito), una ai sensi del Regolamento CRR, una ai sensi della Direttiva Solvency II.

NIKE GROUP – DISCOVER THE REGTECH COMPANY